fbpx

Regolamento Covid - 19

PROTOCOLLO PER CONTRASTARE E RIDURRE I RISCHI DI CONTAGIO DA COVID-19 NELLA PRATICA DELLO SPORT

Il presente Protocollo è stato revisionato in data 30 agosto 2020 sulla base del precedente rilasciato in data 18 maggio 2020 approvato con delibera dal Consiglio Direttivo dell’Associazione in data 01 settembre 2020.

Emana regole, raccomandazioni e indicazioni declinate specificatamente per l’attività del pattinaggio a rotelle da svolgersi a cura dell’Associazione stessa presso i propri siti sportivi, ad integrazione dei Protocolli generali più avanti citati.

Lo stesso sarà soggetto ad aggiornamenti in funzione dell’adeguamento a norme di carattere superiore.

Richiami

Il seguente protocollo segue, in linea gerarchica, le seguenti norme:

  1. Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 26 aprile 2020;
  2. Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 17 maggio 2020;
  3. Linee Guida per gli sport individuali dell’Ufficio Sport (US) della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 4 maggio 2020;
  4. Linee guida per l’Attività sportiva di base e l’attività motoria in genere dell’Ufficio Sport (US) della Presidenza del Consiglio dei Ministri emanate ai sensi del DPCM del 17.05.2020;
  5. Linee guida. Modalità di svolgimento degli allenamenti per gli sport di squadra dell’Ufficio Sport (US) della Presidenza del Consiglio dei Ministri emanate ai sensi del DPCM del 17.05.2020;
  6. Protocollo Federazione Medico Sportiva Italiana per la ripresa dell’attività sportiva degli atleti del 4 maggio 2020;

Rappresenta infine un utile riferimento per il mondo sportivo il documento:

   7. Suggerimenti della Federazione Medica Sportiva Italiana per evitare la diffusione del coronavirus nel mondo dello sport del 5 marzo 2020

 

Destinatari

Il seguente protocollo è destinato a:

➡ Atleti / Allievi

➡ Tecnici

➡ Dirigenti

➡ Accompagnatori

Responsabilità e buon senso.

Le misure di contrasto alla diffusione del Covid19, pur basandosi su precisi protocolli e indicazioni fornite dalle istituzioni, hanno quale elemento fondamentale il comportamento responsabile e l’applicazione del buon senso da parte di tutti i coinvolti. Pertanto, l’Associazione confida sul comportamento attento e adeguato da parte di atleti, genitori dei piccoli allievi, tecnici e dirigenti, al rispetto delle indicazioni contenute in questo Protocollo.

LINEE GUIDA GENERALI

Premessa

L’attività del pattinaggio a rotelle è una disciplina che non prevede il contatto fisico, è inserite nelle discipline individuali e si svolge prevalentemente all’aperto su spazi sufficientemente capienti che permettono di avere lo spazio sufficiente a rispettare le distanze interpersonali.

Nello specifico gli impianti a nostra disposizione saranno comunque contingentati garantendo a tutti degli ampi spazi per l’attività e per le operazioni pre e post attività. Gli impianti sportivi a nostra disposizione essendo tutti all’aperto e con spazi sufficientemente capienti ci permettono di svolgere la nostra attività nel rispetto delle norme attualmente in vigore per il contrasto al Covid-19.

Nello specifico la pista con anello inserita nel Compendio Sportivo del Parco di Monte Claro, a Cagliari, sviluppa una lunghezza alla corda di 170 m, specifica per l’attività del pattinaggio velocità, ha al suo interno una pista piana per una superficie totale di circa 1.300 mq, con un ulteriore spazio per atleti e accompagnatori di circa 1000 mq.

La pista piana inserita nel Centro Sportivo Riu Saliu a Monserrato ha una superficie di 800 mq con un ulteriore spazio di pertinenza di circa 300 mq.

Tali superfici ci consentono di avere quindi ampi spazi per garantire a tutti gli interessati spazi sufficienti per il distanziamento.In ogni caso la partecipazione a corsi, lezioni e allenamenti verrà contingentato, così come gli ingressi secondo il regolamento più avanti descritto.

 

Regole generali obbligatorie

Tutti i destinatari del presente Protocollo saranno tenuti a rispettare le norme generali di contenimento del contagio già emanate dalle Autorità competenti in materia e in vigore alla data di pubblicazione del Protocollo e successive modifiche che dovessero intervenire, sia a livello nazionale che regionale. Pertanto tutti i destinatari sono tenuti in ogni caso, consapevoli delle conseguenze giuridiche in caso di violazione, a non recarsi presso i siti sportivi dell’Associazione:

  •  se sottoposto alla misura della quarantena ovvero positivo al virus;
  •  se presenta un sintomo del virus;
  •  se ha un membro della famiglia con i sintomi del virus;
  •  se è in auto-isolamento perché venuto a contatto con una persona infetta;
  •  se vive in famiglie in auto-isolamento;
  •  se presenta sintomi influenzali (tosse, raffreddore ecc.)

Accesso al sito sportivo

Tutti gli accessi di atleti, accompagnatori, tecnici, dirigenti e collaboratori precedentemente autorizzati avverrà tramite la misurazione della temperatura corporea e la consegna del modulo “TRIAGE RISCHIO COVID-19” compilabile online.

  • non possono accedere nei siti sportivi le persone che abbiano una sintomatologia da infezione respiratoria e febbre maggiore di 37,5° C (l’Associazione si riserva la facoltà di procedere, preventivamente all’ingresso, alla misurazione della temperatura di tutti i soggetti utilizzando un “termometro ad infrarossi senza contatto”);
  • non possono accedere nelle strutture le persone che non indossino “mascherine di comunità” ovvero mascherine monouso o mascherine lavabili, anche autoprodotte;
  • gli atleti minori d’età dovranno essere accompagnati esclusivamente da un genitore o da chi ne abbia legalmente la responsabilità genitoriale: anche il suddetto accompagnatore dovrà attenersi al protocollo.
  • all’ingresso si svolgerà una breve fase d’accoglienza dove si riceveranno indicazioni sullo spazio da occupare per prepararsi per la lezione. Non sarà possibile sostare in zone diverse da quelle indicate;
  • la permanenza nel sito sportivo dovrà essere contingentata, pertanto ogni atleta dovrà trattenersi il tempo necessario per la preparazione e cambio prima e dopo le lezioni. Sono esclusi l’utilizzo degli spogliatoi.
  • la presenza e la permanenza all’interno del sito sportivo dovrà attenersi a tutti i criteri per la prevenzione del contagio, facendo in modo che tesserati e altri soggetti esterni non assumano mai la posizione faccia a faccia e che fra loro vi sia sempre un distanziamento di almeno 1,50

 

Accesso allo spazio di attività (pista)

  • l’ingresso alla pista dovrà svolgersi nel rispetto delle distanze e uno alla volta, sarà comunicato dal Maestro, e avverrà solo ed esclusivamente su sua indicazione. Così come l’uscita;
  • gli atleti/allievi devono arrivare all’allenamento già con indosso l’abbigliamento per l’attività stessa, l’uso degli spogliatoi è destinato ai casi d’emergenza;
  • prima dell’ingresso nella pista è obbligatorio lavarsi le mani con apposito liquido disinfettante;
  • è vietato asciugarsi il sudore delle mani o di altre parti del corpo sul corrimano/ringhiere/balaustre o altri elementi presenti nello spazio di attività;
  • gli atleti che entreranno in pista dovranno occupare lo spazio assegnato e non potranno effettuare giri in autonomia. La lezione avrà inizio solo dopo che tutti i partecipanti avranno preso posto;
  • durante l’attività metabolica l’allievo è autorizzato a non utilizzare la mascherina purchè mantenga le distanze minime indicate.
  • sono vietate le strette di mano e gli abbracci;
  • saranno individuati e delineati in modo ben visibile dei punti “precisi di sosta” dove gli atleti debbano rimanere quando non impegnati nell’attività fisica;
  • gli atleti coinvolti nelle lezioni dovranno rispettare una distanza fra gli stessi di almeno 5,00 mt durante i giri in pista, di 2 mt in attività metabolica off skate e 1,5 mt durante le spiegazioni di esercitazioni.
  • è vietata la presenza di spettatori, tesserati e/o atleti non impegnati nelle lezioni;

Partecipazione ai corsi e allenamenti

  • Per poter partecipare ai corsi è obbligatorio presentare un’autodichiarazione attestante l’assenza di infezione da SARS-COV-2. Il modulo “TRIAGE RISCHIO COVID-19” è disponibile per la compilazione online.
  • È obbligatorio presentare il Certificato di idoneità sportiva non agonistica o agonistica.
  • Ogni classe o gruppo di allenamento avrà un proprio registro delle presenze.
  • Gli spostamenti di orari dovranno pervenire alla segreteria almeno 24h prima e dovranno essere autorizzate necessariamente dal Settore Tecnico ad insindacabile giudizio.
  • I corsi, lezioni e gli allenamenti si svolgeranno a “porte chiuse” gli eventuali accompagnatori (genitori) saranno presente nell’impianto il tempo necessario per lasciare/recuperare l’allievo e dovranno sempre tenere indossata la mascherina.

Fasce d’età e contingentazione allievi/atleti

Per garantire la massima sicurezza durante l’attività abbiamo ritenuto necessario contingentare la partecipazione ai corsi e agli allenamenti, suddividendoli per turni e fasce d’età come in realtà già da tempo facciamo.

In questo particolare momento e per garantire maggiore sicurezza a tutti, abbiamo predisposto uno studio sulla densità di occupazione delle superfici idoneo a rispettare le distanze minime tra le persone.

Pertanto, abbiamo preso in esame l’età, l’impegno metabolico, il livello tecnico e le distanze minime e abbiamo calcolato i metri quadrati necessari per ogni partecipante.

A titolo esemplificativo un allievo della fascia giovanile in attività scuola con livello intermedio occuperò uno spazio pari a 65mq, mentre lo stesso allievo in attività agonistica occuperà 130 mq.

 

Segreteria

La segreteria sarà totalmente gestita da remoto, la compilazione di eventuali moduli avverrà direttamente online, così come la consegna di eventuali certificati medici. Per qualsiasi tipo di questione burocratica o per altre informazioni ci potrete sempre scrivere su whatsapp. I pagamenti in contanti al momento sono sospesi, pertanto il pagamento delle quote potrà essere effettuato tramite bonifico o pagamenti online con bancomat o carte.

Cagliari, 2 settembre 2020

Il Presidente Massimiliano Tibaldini