Come scegliere i pattini in linea: tre caratteristiche del pattino fitness per principianti

Uno degli elementi che più ci aiuta ad imparare a pattinare è il pattino stesso. Sembrerà strano, ma è proprio cosi, soprattutto all’inizio, per chi è alle prime armi, approcciare con il giusto pattino, può fare una notevole differenza, anche per il proseguo stesso dell’attività.

come scegliere i pattini in linea

 

Per questo è bene non sottovalutare la scelta del primo pattino, ma anzi soffermarsi e capire, cosa sia meglio acquistare. Infatti quello che abbiamo notato durante i nostri corsi è che, chi approccia con un buon pattino, vive le prime esperienze alla ricerca dell’equilibrio e nello scoprire i primi movimenti, in maniera più serena, con più sicurezza e inoltre impara molto più rapidamente. Molto spesso però, non si sa bene come scegliere i pattini in linea, perché non si hanno le giuste informazioni, per questo abbiamo pensato di darvi tre indicazioni generali, che vi possano aiutare nella scelta dell’acquisto del vostro primo pattino.

 

 

Ecco quindi 3 caratteristiche essenziali di un pattino fitness per principianti.

 

SCARPETTA

come scegliere i pattini in linea: scarpettaPrima caratteristica a cui prestare molta attenzione è la scarpetta, deve infatti avere il giusto compromesso tra rigidità e comfort (motivo per cui è sempre bene misurare i pattini prima di acquistarli, o se si acquistano online o su ordinazione, assicurarsi di avere il reso gratuito).

La scarpetta deve quindi essere semirigida. Questo perché, in questa prima fase, dobbiamo cercare il nostro equilibrio sui pattini e una scarpetta troppo molle, non ci permette di avere il giusto sostegno, facendoci sentire costantemente in equilibrio precario, di conseguenza, non sentendoci sicuri, non riusciremo a progredire nei movimenti e potremmo anche decidere di smettere di pattinare. Però il problema non siamo noi, ma il pattino non adatto.

TELAIO

come scegliere i pattini in linea: telaioSeconda caratteristica importantissima riguarda il telaio. Da evitare in assoluto sono i telai in materiale plastico, di solito sono quelli fatti per i pattini della grande distribuzione, che sicuramente da un lato sono molto economici, ma dall’altro non vi permettono di avere il giusto sostegno. Sono molto fragili e rischiano di deformarsi facilmente.

 

Di solito quando un pattino ha un telaio in materiale plastico è probabile che sia stato costruito in un unico blocco con la scarpetta, ciò significa che se si rompe il telaio (cosa abbastanza probabile, se usate frequentemente i pattini), dovrete sicuramente cambiarlo tutto. Partite quindi, ricercando un pattino il cui telaio sia quanto meno in alluminino.

RUOTE E CUSCINETTI

Infine il terzo elemento a cui prestare attenzione riguarda ruote e cuscinetti. Stiamo iniziando, per cui non andremmo di certo a lavorare sulla velocità, ma bensì su equilibrio e controllo del mezzo, ci concentreremo principalmente su tutte le tecniche di base per il controllo del pattino, passo spinta, frenata e impostazione curva. Per fare questo tipo di attività, in una fase iniziale, un telaio dalle dimensioni ridotte, è sicuramente più facile da gestire e ci semplifica il lavoro.

Nella scelta del pattino quindi, possiamo orientarci su due diverse strade, se vogliamo optare per le classiche 4 ruote, è bene iniziare con delle ruote da 84, non più grandi, perché questo ci permetterà appunto, di tenere il telaio ad una dimensione ridotta.

In alternativa, il mondo dei pattini fitness, proprio per avere maggiore maneggevolezza e scorrevolezza, si sta spostando sui pattini a tre ruote, questo sistema permette di mantenere le dimensioni del telaio ridotte, ma allo stesso tempo di poter montare sin da subito anche delle ruote più grandi, combinando velocità e maneggevolezza.

Iniziare da subito con il Triskate, vuol dire forse spendere qualcosa in più all’inizio, ma avere un pattino, che potrà seguirci nei nostri progressi, utilizzandolo per per più anni, magari semplicemente aumentando la dimensione delle ruote.

Infatti, teniamo bene a mente che il nostro primo pattino in linea, non sarà un pattino definitivo, perché, più aumentano le nostre capacità, più avremmo necessità di un pattino performante, che dovrà seguirci nell’evoluzione delle nostre abilità.

Superata la prima fase, sarà necessario dotarsi di un pattino più evoluto, per questo è consigliabile e utile avere sin da subito, un pattino completamente smontabile, in cui telaio e scarpetta, non siano uniti, in modo tale da poter modificare e sostituire di volta in volta, gli elementi che ci servono, in modo graduale e in base alle nostre capacità.

Infine per quanto riguarda i cuscinetti, è molto probabile che quando andrete ad acquistare i pattini, il commesso vi parlerà dei cuscinetti ABEC (precisiamo subito che non si tratta di una marca specifica, ma bensì di una scala di misurazione, che indica la precisione dei componenti dello stesso cuscinetto. Questa scala va da 1 a 11 e più alto è il numero, più il cuscinetto sarà preciso e farà girare meglio le ruote), chiedendovi se preferite il 5, piuttosto che il 7 e via discorrendo. In questa prima fase però, come abbiamo già detto, non andremo a ricercare la velocità, per cui questo parametro non sarà fondamentale nella scelta. Se trovate un pattino, con la giusta scarpetta, che vi sta comodo, con un bel telaio e ruote con cuscinetti ABEC 5 e poi vi propongono un pattino che non vi sta comodissimo ma che ha un ABEC maggiore, optate senza ombra di dubbio per il primo.

come scegliere i pattini in linea: persone sui pattini

I COSTI

Ora parliamo un po’ di costi. In commercio troverete pattini che possono costare anche solo 20/30 euro e chiaramente sono quelli, che molto probabilmente, vi faranno odiare di stare sui pattini, perché dopo 5 minuti vi faranno male i piedi, non vi permetteranno di sentirvi sorretti e vi faranno sentire sempre in equilibrio precario. Poi troverete anche modelli oltre i 300 euro, che appunto rappresentano il massimo della qualità per un pattino fitness, per chi ha però già un buon controllo, tecnica e velocità e vuole fare degli allenamenti intensi.

Come vedete il range dei prezzi è molto ampio. Il consiglio è quello di non iniziare né con un pattino troppo economico, che servirà soltanto ad allontanarvi dal pattinaggio, né ovviamente con un pattino super performante, che all’inizio non vi servirà a molto.

Un buon pattino per chi sta iniziando, con le caratteristiche che abbiamo elencato sopra, in media si aggira intorno ai 100/120 euro.

Sappiamo che la cifra può essere impegnativa, soprattutto se è la prima volta che saliamo su un pattino, ma vi renderete conto, dell’importanza di avere un buon pattino e della differenza con uno acquistato nella grande distribuzione, non appena lo indossate. Noi lo vediamo tutti i giorni con i nostri corsisti.

 

Ora che sai come scegliere i tuoi primi pattini, non ti resta che imparare ad usarli 🙂  Scopri subito i nostri corsi o contattaci per prenotare la tua lezione prova  🙂